“Il fattore più importante nello sviluppo del linguaggio di un bambino bilingue non ha niente a che vedere con il linguaggio stesso; ha a che vedere invece con il fatto di rendere il linguaggio piacevole e divertente, un’esperienza felice per i bambini”.

BAKER “A parents’ and teachers’ guide to bilinguism”

Per questo abbiamo scelto il format narrativo di HOCUS & LOTUS come attività di storytelling.

L’Ape Maia Nursery School fa parte della rete di scuole di eccellenza di HOCUS&LOTUS, una rete creata da HOCUS&LOTUS per garantire l’adeguata applicazione del modello educativo linguistico, sulla base della considerazione che l’effettivo apprendimento della lingua avviene se il programma lo si applica interamente e correttamente. (www.hocus-lotus.edu )

Il narrare, o meglio l’ascoltare, delle storie rientra in una dimensione naturale del bambino, che è quella dell’ascolto di una narrazione e dell’elaborazione fantastica. E’ giusto considerare che trattandosi di storie in lingue inglese il bambino deve avere la possibilità di:

  • un appoggio visivo: le storie devono essere rappresentate con filastrocche, immagini proiettate con il videoproiettore, ecc.
  • un appoggio lessicale: la conoscenza di alcuni termini contenuti nella storia consente al bambino di non disperdere la propria attenzione o, peggio, annoiarsi quando non capisce.

Alla base del format narrativo di HOCUS&LOTUS c’è la realizzazione teatrale di storie che, con il supporto della gestualità e della mimica, permette che il significato delle parole e delle frasi venga appreso attraverso un lavoro attivo, ove l’azione scenica dà senso al suono delle parole.

Attraverso le storie i bambini sono incoraggiati a conoscere il mondo e a capirlo. Le storie di HOCUS&LOTUS sono caratterizzate dalla ripetitività di frasi, dall’uso di un lessico molto ricco e offrono il vantaggio di presentare i vocaboli in un contesto e non isolatamente.

Un fattore cruciale del riuscito apprendimento della nuova lingua da parte dei bambini con HOCUS&LOTUS è la fantastica capacità comunicativa dell’insegnante magica.